30 giugno 2014

rovine moderne?


L'articolo originale ¿Ruinas modernas? è stato pubblicato dall’architetto Alejandro Hernández Gálvez sul blog messicano Arquine, di cui è direttore editoriale.
Dopo averlo letto e aver apprezzato il tema scelto e molte delle opinioni espresse, ho contattato Alejandro e lui ha accolto con piacere il mio desiderio di pubblicarlo integralmente su questo blog, dopo averlo io stesso tradotto in italiano.
Gálvez riesce a cogliere, anche se in maniera molto personale, degli aspetti cruciali riguardanti l'architetttura moderna e contemporanea, sui quali credo ogni progettista dovrebbe riflettere con attenzione prima ancora di poggiare la matita sul foglio.

L'articolo con la foto della Ville Savoye prima del restauro

23 giugno 2014

Phyllis Lambert e gli architetti italiani

Una delle cose che mi ha sempre enormemente impressionato dell’Italia è il contrasto tra i molti meravigliosi centri storici, ad esempio nei dintorni di Vicenza, dove sono stata di recente, o nell’area di Lecce e in tutta la Puglia, e la pessima qualità di molte aree residenziali intorno a essi. Viene da chiedersi dove abbiano studiato gli architetti che le hanno progettate, o forse molti di loro non erano nemmeno architetti. C’è qualcosa di molto sbagliato in questo stato di cose.

Phyllis Lambert oggi (© JBC Média par Claude Gagnon)

19 giugno 2014

academy of Denmark

It almost seems like a provocation, especially if written in a blog like this, entitled Where is the Italian architecture, but it is the truth; one of the most beautiful contemporary buildings of Rome, and with contemporary I mean built ​​in the last 50-70 years, was designed by a Danish architect. 
It is not an ordinary building, but the Academy of Denmark, a gift from the Carlsberg Foundation, built on the design by architect Kay Fisker between 1962 and 1967 in the area of Valle Giulia near the pond of Villa Borghese, the National Gallery of Modern Art and the main Faculty of Architecture.  

Images from the folding of the Academy

16 giugno 2014

accademia di Danimarca

Sembra quasi una provocazione, soprattutto se scritta in un blog come questo, intitolato Dov'è l'architettura italiana, ma è la verità; uno degli edifici contemporanei più belli di Roma, e con contemporaneo si intende realizzato negli ultimi 50-70 anni, è di un architetto danese.
Non si tratta di un edificio qualsiasi, ma dell'Accademia di Danimarca, dono dalla Fondazione Carlsberg, costruita su progetto dell'architetto Kay Fisker tra il 1962 e il 1967 nella zona di Valle Giulia nei pressi del laghetto di Villa Borghese, della Galleria Nazionale di Arte Moderna e della storica Facoltà di Architettura
Immagini dal pieghevole dell'Accademia Danese

13 giugno 2014

the house of arms at Foro Italico


I took advantage of the day FAI (thank you!) of spring to visit the house of Arms by Luigi Moretti at the Foro Italico, like so many others waiting for the last entry.
It is not the first time that I talk about
it, I had already done in Architectureof the twentieth century, but it can not be otherwise, given the importance and beauty of this iconic building of Italian rationalist architecture, which has remained inaccessible for too long time after have been looted, upset and abandoned.

Images from Luigi Moretti's archive since 2000 part of the State Archives

9 giugno 2014

AUDIS e la rigenerazione urbana

L'AUDIS - Associazione Aree Urbane Dismesse - è nata nel Luglio 1995 proprio dall'esigenza di dare impulso operativo al dibattito per fare emergere i punti critici delle trasformazioni che richiedono da parte degli Amministratori pubblici e degli Operatori una comune strategia.

Immagine dal sito http://www.audis.it